31
Tue, May
0 New Articles

Il Derby: Vivere o Morire

News Milan

È il Derby, l'ansia aumenta con il passare delle ore, l'adrenalina sale e i tifosi di entrambe le squadre vivono tra speranza e paura per quella che è una partita che può farti volare o sprofondare.

C'è chi si lamenta perché il Derby fino a qualche anno fa voleva dire lotta per lo scudetto, semifinale di Champions League o addirittura una "misera" Supercoppa Italiana. 
Domani in palio non ci sarà nulla di tutto questo ma ci saranno tre punti che, per entrambe le squadre, potrebbero rappresentare la rinascita.
Per i rossoneri vincere significherebbe portarsi a -6 dai cugini e tenere vive le speranze di qualificazione alla Champions League. Oltretutto un'eventuale vittoria potrebbe dare una svolta alla stagione del Milan, porterebbe fiducia e accrescerebbe il morale della rosa. Perdere significherebbe crisi profonda, addio definitivo alla Champions League e nuove contestazioni. 
Per la brigata di Mancini la situazione è molto simile anche se, in caso di sconfitta, la miglior posizione in classifica non comprometterebbe il raggiungimento del terzo posto. Perdere sarebbe comunque devastante perché i nerazzurri erano primi in classifica fino ad un paio di partite fa e, negli ultimi cinque incontri hanno totalizzato solo 5 punti e la sconfitta nel Derby equivarrebbe ad ufficializzare la crisi. Al contrario un'eventuale vittoria rilancerebbe prepotentemente i nerazzurri, sarebbe una prova di forza e, come per i cugini, potrebbe portare fiducia e consapevolezza dei propri mezzi. 
Il pareggio non serve a nessuno, un risultato del genere lascerebbe l'amaro in bocca ad entrambe le squadre ma chi ne gioverebbe, anche solo in termini di classifica, è l'Inter. Proprio per questo motivo Mihajlovic e i suoi ragazzi dovranno scendere in campo con le idee ben chiare perché l'unico obiettivo possibile è portare a casa il risultato. Dovranno disputare un'ottima partita e cercare di controllare il gioco. Contro l'Inter vista nell'ultimo mese non sembra impossibile che i rossoneri possano fare la partita, siamo sicuri che il pallino del gioco sarà nelle mani di Bonaventura e compagni ma l'attenzione dovrà sempre essere al massimo. L'Inter giocherà in contropiede, come ha sempre fatto fino a questo momento e il Milan, sprecone davanti che concede qualcosa dietro, sembra la vittima perfetta per i nerazzurri. 
Ci vorrà cuore, coraggio, grinta e determinazione. San Siro sarà tutto esaurito e, per la maggior parte, di fede rossonera. Chi scenderà in campo dovrà esser concentrato fin da subito e abile a trascinare il pubblico con giocate importanti, sacrificio per la maglia e voglia di vincere. Il pubblico rossonero, a partire da chi sarà allo stadio finendo con chi sarà a casa sul divano, non vuole vedere una squadra timida, che butta avanti la palla e che ha paura dell'avversario. I tempi saranno anche cambiati ma ogni tifoso di fede rossonera domani vorrà vedere la propria squadra dominare gli avversari, il Milan dovrà dimostrare ai propri tifosi di voler davvero risalire la classifica e di non volersi arrendere come accaduto negli ultimi anni. Anche Bacca, uno che sa cosa significa vincere, oggi ha sottolineato come la squadra non ci creda abbastanza e quale miglior modo di ridare fiducia all'ambiente se non con una vittoria convincente nel Derby?
Ci aspetta una serata decisiva, anche Mihajlovic ha detto che il Derby sarà come un ascensore e i suoi ragazzi devono assolutamente sfruttarlo per salire. Salire in classifica, aumentare la considerazione generale nei confronti della squadra rossonera e soprattuto per dare finalmente un segnale positivo. Il Derby deve essere vinto e non solo come partita fine a se stessa, deve esser il punto di partenza per il ritorno del Milan nelle posizioni che gli competono. Il campo dirà la sua come al solito ma neanche la sfortuna o le decisioni arbitrali dovranno fermare il Milan che con forza, tecnica e compattezza dovrà regalare una notte da sogno ai suoi tifosi che aspettano ormai da troppo tempo la definitiva rinascita di questa squadra.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS